Hotel Bracciotti Lido di Camaiore - Versilia

Il parco naturale di Migliarino San Rossore e Massaciuccoli

Hotel Bracciotti Lido di Camaiore


IL PARCO NATURALE di MIGLIARINO SAN ROSSORE e MASSACIUCCOLI 
Uno dei tre parchi regionali della Toscana, rappresenta una realtà significativa nel contesto di area che comprende le province di Pisa e Lucca: con un'estensione di di circa 23.000 ettari, esso copre un'ampia fascia della costa Toscana che si affaccia sulla città di Livorno fino ad arrivare alle porte della Versilia, ma anche la fascia più interna, che giunge ai piedi dei Monti Lucchesi, oltre il Lago di Massaciuccoli e i confini dei due centri abitati delle città di Pisa e Viareggio.

L'acqua é uno degli elementi dominanti del Parco: stagni, fossati, paludi, canali e lame, ossia terreni depressi che si trasformano in palude o acquitrino, si alternano ai "tomboli", dune antiche colonizzate da vegetazione di tipo mediterraneo con lecci e pini. Si trovano poi altre aree di bosco, dove sono presenti gli alberi a foglia caduca tipici delle originarie foreste, fino ad arrivare alla fascia retrodunale, caratterizzata da una vegetazione a macchia con bassi arbusti. Infine si trova la fascia dunale e la spiaggia, con la comunità delle piante pioniere che colonizzano le dune: un'incredibile varietà di ambienti e di habitat che determina una straordinaria biodiversità.
All'interno dell'area protetta si trovano il Lago di Massaciuccoli e le Tenute Borbone, Migliarino, San Rossore, Tombolo e Coltano: il parco é sempre stato organizzato storicamente in "tenute", ovvero porzioni di territorio definite che fanno parte di un "sistema organico" del Parco stesso.

Il patrimonio faunistico del Parco di Migliarino San Rossore e Massaciuccoli comprende una consistente presenza di daini e cinghiali insieme ad altri mammiferi quali volpi, istrici, ghiri, tassi e scoiattoli. Ricchissima anche l'avifauna: il lago di Massaciuccoli é stazione per oltre 200 specie di uccelli stanziali, migratori e nidificanti.

Grazie alla sua ubicazione geografica fortunata sia dal punto di vista climatico sia da quello della raggiungibilità, il parco può essere vissuto e fruito durante tutte le stagioni, anche per il periodo invernale, con le continue attività e le proposte dei Centri Visita, che organizzano visite guidate a piedi, in bicicletta, in pullmann, a cavallo, in carrozza e con il trenino, lungo percorsi più noti o alla scoperta di sentieri che, invece, rimangono ancora autentiche "perle " da espolorare.

AREA MARINA PROTETTA  - SECCHE DELLA MELORIA
Situata a 3 miglia dalla costa livornese l'Area Marina Protetta "Secche della Meloria" ha una superficie di 9.372 ettari ed include un'ampia scogliera affiorante che si estende per poco meno della metà della sua estensione (circa 4.000 ettari).
I suoi fondali, che variano in media dai 3 ai 12 metri, sono costituiti da un' alternanza di ampie radure di sabbia, praterie di Posidonia Oceanica e da tipiche formazione geologiche, dette "catini", visitate ogni anno da centinaia di sub.

Numerosi i relitti e i resti archeologici all'interno dell'area, a testimonianza dei naufragi di imbarcazioni militari e civili che si dirigevano verso il porto pisano nel periodo romano prima e al tempo delle repubbliche marinare poi.

Le Secche sono tra l'altro celeberrime per lo storico scontro navale conosciuto come la "Battaglia della Meloria", che nel 1284 vide coinvolte la flotta della Repubblica di Genova e quella di Pisa e che terminò con la sconfitta pisana, sancendo il conseguente predominio marittimo della città di Genova negli anni a venire.
La torre della Meloria, eretta per la prima volta nel 1157 della Repubblica di Pisa per segnalare il pericolo delle Secche, venne più volte distrutta e ricostruita, l'attuale struttura risale al 1712, all'epoca del Granduca di Toscana Cosimo III.

TENUTA DI TOMBOLO - OASI WWF
Nel territorio del Parco di Migliarino San Rossore si trovano due aree gestite dal Comitato WWF Oasi Lotorale Pisano: il Bosco della Cornacchiaia e le Dune di Tirrenia. Sono entrambe nella parte meridionale del Parco e sono interessanti sia da un punto di vista botanico che faunistico: entrambi ospitano le specie tipiche del Parco, come il cinghiale, la volpe, il tasso, lo scoiattolo, il ghiro, l'istrice, la tartaruga palustre, il picchio, la ghiandaia, il gruccione e numerosi uccelli canori.

L'Oasi WWF Bosco di Cornacchiaia presenta la classica distribuzione della vegetazione sui terreni alluvionali generati dall'Arno. Questi suoli presentano la caratteristica alternananza di "tomboli" e "lame", ovvero cordoni di dune sabbiose separati l'uno dall'altro da depressioni umide. E' tipica delle dune la vegetazione sempreverde, mentre nelle "lame " le piante sono generalmente caducifoglie. Nella Cornacchiaia sui "tomboli" predomina la lecceta in quanto qui non é avvenuta la progressiva sostituzione del leccio col pino.
L'Oasi WWF Dune di Tirrenia é nata nel 1977 in una zona del litorale che presenta un rigoglioso sviluppo della macchia mediterranea. Nella fascia vicino al mare ritroviamo le tipiche specie psammofile, fra le quali é particolarmente rigogliosa la preziosa verga d'oro delle spiagge, endemica della costa dell'alta Toscana, mentre nel retroduna é presente la rara periploca greca, pianta di aspetto simile alle liane tropicali.

OASI LIPU
In convenzione con l'Ente Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli, la LIPU (Lega Italiana  Protezione Uccelli) gestisce dal 1985 la Riserva Naturale del Chiarone: un'area di 60 ha di padule, situata a ridosso delle colline di Massarosa  a cui si accede dal paese di Massaciuccoli, antico centro abitato di origine romana che dà il nome al lago.

L'Oasi é visitabile a piedi percorrendo un sistema di camminamenti a palafitta che attraversano la palude e consentono di osservare gli ambienti più caratteristici del lago: le vaste estensioni di cannuccia di padule in associazione con il falasco e la tifa; i "chiari", specchi d'acqua poco profondi ideali per trampolieri e limicoli per trovare nutrimento; gli "aggallati", pezzi di palude galleggianti sia uniti alla terraferma che sotto forma di vere e proprie isole, formati da torba che poggia sui rizomi intrecciati delle canne, dove si sono insediate vegetazioni relitte di climi diversi da quello attuale.
Si possono osservare sia relitti glaciali, come i popolamenti di Sfagnum sp.pl., genere di muschio che forma dei soffici tappeti che ospitano l'insettivora Drosera rotundifolia e altre rarissime entità, sia relitti di climi caldo- umidi, come la grande felce Osmunda regalis.
Molto ricca e diversificata é anche la fauna ornitologica che é possibile osservare nelle diverse stagioni.
Il lago rappresenta per molte specie un ottimo sito per la riproduzione, lo svernamento o la sosta durante il viaggio migratorio e si presenta come una entusiastamante palestra di birdwatching con oltre 260 specie di uccelli segnalate.

TENUTA DI SAN ROSSORE
In questa località, circondata dal verde dei pini e secolari magnolie, un tempo sorgeva la Villa Reale. Gli altri edifici presenti all'interno di Cascine Vecchie risalgono a fine '800. La tenuta di San Rossore con la sua ricchezza di habitat ed elevata valenza naturalistica offre varie tipologie di ambienti diversificati che caratterizzano la parte del territorio compreso tra la costa e la città di Pisa. Il centro visite organizza tour con programmi naturalistici e didattici all'interno del Parco Naturale di Migliarino San Rossore Massaciuccoli.
Per gruppi e privati sono possibili visite guidate in trenino a piedi o in bicicletta e percorsi trekking. La visita guidata è la condizione fondamentale per apprezzare questa grande riserva naturale. Le escursioni, accompagnate da guide ambientali e opertori qualificati, hanno carattere naturalistico o storico- artistico per una conoscneza più approfondita del territorio. 

LAGO DI MASSACIUCCOLI
Gita di 4 ore in battello, navigando attraverso la palude potremo immergerci tra i suoni nascosti del canneto ed osservare il volo libero di falchi, aironi e anatre colorate. Da aggiugere la visita al Museo Villa Puccini, per scoprire i luoghi che ispirarono le melodie del Maestro.
Si possono inoltre prenotare escursioni in canoa e con un minimo di esperienza si possono noleggiare presso l'Oasi kajak le canoe da 1 a 3 posti.
Prenotabili anche le escursioni in battello, accompagnati da una guida esperta della Lipu, nel lago e nel padule di Massaciuccoli. Partenza dal porticciolo di Massaciuccoli di fronte al casale dell'Oasi Lipu. Durata 1 ora e mezzo, con prenotazione anche per comitive di 25 persone.

 

Torna alla lista suggerimenti


I nostri hotels

Bracciotti Hotels รจ un gruppo che comprende le seguenti strutture alberghiere:


Hotel Medusa

Lido di Camaiore (LU) Versilia

Info Hotel

Hotel Joseph

Marina di Pietrasanta (LU) Versilia

Info Hotel

Hotel Napoléon

Lucca (LU) Entroterra Toscana

Info Hotel


Prenota subito il tuo soggiorno in Versilia a Lido di Camaiore